lunedì 17 novembre 2008

Frittelle di polenta

Almeno una volta l'anno non rinuncio ad una rilassante passeggiata al lago di Caccamo (Borgiano)un giretto per il mercato ed una sosta a cui è impossibile resistere...il piccolo furgoncino carico di frittelle calde e croccanti...alcune anche morbide (le mie preferite!) da insaporire con spolverate di zucchero, nutella o sale ( per me sale!). Sono talmente buone che dopo qualche minuto mi ritrovo di nuovo a far la fila per un'altra frittella.

Ieri sera, per cena mia madre ha preparato la polenta...fortunatamente è avanzata così questa sera...frittelle!!


Si riduce la polenta a pezzetti e si impasta con uno stesso quantitativo di farina.

Dopo aver ben amalgamato, si prelevano delle piccole porzioni di pasta e si stendono delle pizzette molto sottili.


Friggerle in olio ben caldo, una alla volta. adagiare su carta paglia

Calde sono squisite...con zucchero, miele, sale, affettati...spazio alla fantasia!!!

7 commenti:

  1. Buone queste fritelle sia dolce che salati ..brava!!

    RispondiElimina
  2. Adoro i fritti e queste frittelline mi mancavano all'appello. Le proverò!

    RispondiElimina
  3. mai sentite né viste! debbono essere golosissime.

    RispondiElimina
  4. sembrano davvero semplicissime!!!

    RispondiElimina
  5. artemisia, sono cresciuta con queste frittelle, era uno stratagemma di mia nonna per reciclare la polenta avanzata e per far star buoni i bimbi!

    mirtilla, ci vuole prorpio un attimo per le frittelle, un po di più per preparare la polenta, ma ne vale la pena!

    RispondiElimina
  6. Quanto mi piacciono...e quante ne ho mangiate!!!!
    Felice di averti scoperto...se ti va passa da me...condividiamo la stessa passione per la cucina ....http://ingredienteperduto.blogspot.it/2012/10/crostata-frutta-secca-e-sapauva-e-poi.html.
    Intanto vado a fare la polentaaaaaa!!!

    RispondiElimina