lunedì 8 febbraio 2010

Cicerchiata



Un altro dolce di Carnevale
anche questa volta niente fritto!
Le piccole palline andrebbero fritte ma ho provato a cuocerle in forno e il risultato nn è niente male!!

Questa ricettina nn è delle più veloci:( bisogna star lì a fare tanti bastoncini e tante piccole palline, ma per il risultato che si ottiene, almeno una volta l'anno, vale la pena!!


Deliziose palline dal delicato sapore di limone e mistrà tenute insieme dal miele

Ingredienti
2 uova
3 cucchiai di zucchero
1-2 cucchiai di mistrà
3 cucchiai di olio
Buccia grattata di 1 limone
250-300 gr farina 00

230 gr miele di acacia
40 gr miele di castagno
5 cucchiai di zucchero
Buccia grattugiata di mezzo limone

In una terrina sbattere le uova con lo zucchero, aggiungere il liquore, l'olio e la scorza di limone. Amalgamare bene. Aggiungere pian piano la farina, quella che serve ad ottenere un composto morbido, impastare fino ad ottenere una pasta non appiccicosa, dalla consistenza simile alla pasta fatta in casa.

Sistemare la pasta sulla tavoletta di legno tenedola in un sacchetto di plastica o coperta con una ciotola. Prelevare piccole porzioni di pasta e lavorarla con le mani per formare un bastoncino sottile della grandezza di una matita.
Tagliare piccoli tocchettini di pasta ( massimo 1 cm) e dar loro forma arrotondata
( io nn ho dato loro la forma rotonda perchè avevo quasi 2 kg di pizza che mi aspettavano per essere stesi e farciti, per cui ho risparmiato tempo e fatica)

Adagiare le palline sulla lastra del forno rivestita di carta forno e cuocerle a 200° ( statico) fin quando nn saranno lievemente dorate ( circa 15'-20).

A questo punto le ho fatte raffreddare e visto che ero indaffarata con la pizza, le ho chiuse in un contenitore e il giorno seguente ho terminato il dolce:)

In una larga padella versare il miele. la buccia grattuguata di limone e sopra lo zucchero.
Mettere sul fuoco basso. Quando inizieranno a sciogliersi ed a formare un pò di schiuma, mescolare con un cucchiaio di legno e versare le palline.
Alzare leggermente il fuoco e mescolare amalgamando bene.
Dopo qualche minuto togliere dal fuoco, mescolare per far unire il miele alle palline.

Versare il dolce su di un piano unto di olio o su vassaio coperto di carta forno.
Con il cucchiaio di legno dare la forma che si desidera al dolce e lasciar riposare in luogo fresco alcune ore prima di servire per far raffreddare e solidicare.




Sistemare sul piatto di portata e servire

27 commenti:

  1. buona!!! l'ho assaggiata una volta sola ma come mi è piaciuta!!!! baci Ely

    RispondiElimina
  2. Ciao Chiara, mamma che goduria questo dolce!!!
    se non ricordo male l'ho mangiato durante una gita a Pisa.
    io al momento nessun dolce di Carnevale....mi bastano i tuoi per ingrassare;-)

    RispondiElimina
  3. Ma che buono questo dolce...io l'ho mangiato fritto ma anche così dev'essere eccezionale...brava Chiaretta proprio una bella ricetta...un abbraccio e a presto spero...Luciana http://daldolcealsalato.myblog.it/

    RispondiElimina
  4. Fantastiche così dolci! ed ancora meglio se cotte in forno allora!!
    bacioni

    RispondiElimina
  5. Buonissima, niente male la tua idea di farle al forno.Baci Anna.

    RispondiElimina
  6. Chiarè.. quant'è buona!!!!!!! me ne spedisci un pacchetto?? :-p slurp... gnam!! .-) smack!!!

    RispondiElimina
  7. Grazie Chiara della bella notizia!!!Possono essere fatte anche al forno!!!Le proverò sicuramente
    UN ABBRACCIO

    RispondiElimina
  8. ottima idea, sono bellissime, complimenti!

    RispondiElimina
  9. Hihihih...che bontà!!!certo che è una bella idea cuocerle in forno, magari risultano un pochino più leggeri...anche se poi non è certo lo scopo di questi dolci!

    RispondiElimina
  10. ecco visto che si possono fare anche al forno sono ancora piu deliziose chiara!!!a me piacciono tantissimo le devo provare!!!bacioni imma
    p.s. ho aperto un nuovo blog solo di primi secondi insomma cucina casareccia se ti fa piacere fai un saltino:-)
    http://lapanciapiena2.blogspot.com/
    baci

    RispondiElimina
  11. e ne vale la pena si !!! buonissima :P

    RispondiElimina
  12. Mi piace molto questa tua rivisitazione light dei dolci carnevaleschi :-))

    RispondiElimina
  13. questa si che sa di gustoso!!!

    RispondiElimina
  14. Questa assomiglia alla mia pignolata...ma quanto mi piace Carnevale! :-D

    RispondiElimina
  15. Ciao, passo al volo per ricordarti che ho inserito il primo sondaggio nel blog, per decidere il mese più adatto, mi farebbe piacere se volessei farci un salto per farci sapere la tua.
    PS. ricorda di ripassare tra due settimane per il secondo sondaggio!
    Se volessi passar parola e inserire il bunner nel tuo blog, ci farebbe piacere. Grazie ;-)
    Saluti Ylenia
    http://cioccolarte.blogspot.com/

    RispondiElimina
  16. da quello che mi ricordo era un piatto tipico non avrrei saputo ripeterlo, complimenti ti è venuto molto bene

    RispondiElimina
  17. ti è venuta benissimo! brava, con il forno stai ottenendo dei risultati meravigliosi!

    RispondiElimina
  18. ti è venuta benissimo! brava, con il forno stai ottenendo dei risultati meravigliosi!

    RispondiElimina
  19. Dolceeee un bacione superaffettuoso!!!

    RispondiElimina
  20. ...potevo forse passare di qui e non lasciare un veloce e piccolo commento? Il tempo è sempre piu' tirato, ma ogni tanto riesco a ritagliare qualche minuto per leggere e sorridere ai tuoi post.
    un abbraccio grande e buon san valentino :0)

    RispondiElimina
  21. Grazie x l'idea. Una domanda: invece del mistrà si può usare qualcos'altro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Silvia :)
      Potresti sostituire con vino bianco o sambuca o acquavite se vuoi evitare l'alcol potresti provare con succo di agrumi o latte....e se riesci a friggere sarebbe l'ideale, ho provato la cottura in forno non e' male ma friggendo si ha un sapore completamente diverso e migliore

      Elimina
  22. Grazie Chiara, provero' con il succo, poi ti farò sapere. :-)

    RispondiElimina
  23. Ciao Chiara, ho fatto cicerchiata e frappe. Invece di mettere il mistra' ho usato l"aroma all'arancia x dolci. Io aggiungerei piu' zucchero rispetto alla tua ricetta. Il resto e' ok!!! Ah! Naturalmente le cotte al forno e poi le ho impregnate di miele, sono venute molto buone! ;-) Grazie! Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Silvia, per l'aggiunta di zucchero concordo con te, tendo a metterne
      sempre poco
      sono felice di sapere che son venute buone
      grazie di cuore a te!!

      Elimina
  24. Volevo postare anche le foto, ma non ci sono riuscita. Grazie a te

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia ho provato a contattarti su google+ cosi possiamo scriverci li ma non so se lo utilizzi ancora....

      Elimina