giovedì 14 marzo 2013

Boulanee afgani...e 1/2 lune ripiene di confettura




Continua il viaggio tra i sapori del mondo
questa volta in Medio Oriente e nel sud dell'Asia
con dei deliziosi fagottini di pasta fritti ripieni,
che prendono nomi diversi in base alla zona: sambosek, borek, samosa, boulanee

"... boulanee afgani sono generalmente preparati con porri o patate e a
volte entrambi. In Afghanistan, ancora oggi, le spezie arrivano
dall'Asia meridionale attraverso le antiche vie commerciali carovaniere.
Secondo Mike Edwards del "National Geographic", nel paese, "la via
Wakhan viene utilizzata da 2000 anni per gli scambi commerciali e
culturali" mentre " i pascoli lussureggianti ai piedi delle montagne del
Pamir, nell'Afghanistan del nord, vengono utilizzati come campi base da
 generazioni di viaggiatori, in marcia verso la Cina".


Masala, miscela di spezie
ci sono tante varietà di masala: ognuna è una miscela
regionale basata su centinaia di anni di storia locale
e ogni zona vanta la propria versione.
   Sebbene le miscele siano già pronte, molte famiglie, 
macinano ancora le spezie preferite per ottenere il loro
mix personale e, naturalmente, nessuna massaia che si 
rispetti usa qualcosa di simile al "curry in polvere" già pronto.


Char Masala
è una miscela afgana di 4 spezie
(char infatti significa quattro)
le spezie possono variare e sono
macinate insieme e ridotte in polvere.
Alcuni mix possono includere il
cardamomo nero o verde, i chiodi di
garofano interi, le stecche di cannella
e il cumino.


Cumino ( Cuminum cyminum)
Nativo del mediterraneo orientale,
ma diffuso ovunque
i semi somigliano al cumino dei prati
e danno il loro meglio tostati

Chiodi di garofano ( Eugania caryophyllata)
Nativi delle isole Maluku in Indonesia
sono i germogli non sbocciati di una pianta
sempreverde essiccati

Cannella ( Cinnamonum verum o
C. zeylanicum)
nativa dell Sry Lanka
le stecche marroni sono la corteccia interna
arrotolata, di una pianta sempreverde

Cardamomo ( Elettaria carcamomum)
nativo dell'India meridionale e dello Sry
Lanka. E' una spezia preziosa


Schiacciare e tostare le spezie
alcune spezie vengono schiacciate prima
dell'uso per sprigionare gli aromi.
La tostatura è essenziale in molte ricette
e sviluppa i migliori sapori. Cuocere le
spezie 1-2 minuti a bassa temperatura
a volte soprattutto nell'est asiatico, prima
della tostatura è necessario scaldare
dell'olio in padella.



Boulanee afgani

Ingredienti
per 20 porzioni

175 gr farina bianca , più
farina per spolverizzare
200 gr farina integrale
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
200 ml acqua
olio di arachidi per friggere
char masala per servire

per il ripieno
3 patate medie sbucciate e tagliate a pezzi
6 cipollotti ( ne ho messi 3) tritati
2 cucchiai di olio
2 cucchiai di semi di cumino

Per il ripieno, cuocere le patate in acqua salata, fino a quando diventeranno
tenere, scolarle e schiacciarle con una forchetta, aggiungere il sale.
In una padella scaldare un filo di olio e saltare alcuni minuti i cipollotti, regolando
di sale.
Versare i cipollotti sulle patate  e mescolare con un cucchiaio di legno.
In una piccola casseruola scaldare l'olio e aggiungere il cumino. Friggere 30 secondi
e versare sulle patate. Mettere un cucchiaio di purea nella casseruola per assorbire
tutto l'olio speziato e unire al resto del ripieno amalgamando bene. Coprire e lasciare
da parte.

Per la pasta, unire le due farine e il sale in un largo recipiente.
Aggiungere 1 cucchiaio di olio e circa 200 ml di acqua o abbastanza da rendere
l'impasto compatto e flessibile ( aggiungere l'acqua poca per volta).
Impastare per 10 minuti circa. Coprire con un panno bagnato e lasciar riposare per
20-30 minuti.

Trasferire l'impasto su una superficie da lavoro e dividerlo in 20 piccole porzioni.
Coprire con un panno. Spolverizzare il piano di lavoro con un po' di farina e stendere
la pasta fino ad ottenere un cerchio del diametro di 12 cm. aggiungere farina per facilitare
l'operazione. La sfoglia dovrà essere molto sottile in modo che i boulanee siano leggeri.
Mettere circa 2 cucchiai di ripieno su un lato del cerchio e distribuire bene. Spennellare i bordi con un po' di olio e chiudere piegando a formare una mezza luna. Chiudere bene i bordi.

Scaldare l'olio in un padella e friggere i boulanee uno per volta, su entrambe i lati, fino a doratura. Togliere con una schiumarola e adagiarli su un vassoio su carta assorbente.
Servire caldi spolverizzando con le spezie.
info e ricetta tratti da
Spezie
da tutto il mondo



Mentre friggevo...io che friggo!! seconda volta in tutta la mia vita!
pensavo fosse più difficile ed invece... se si apre tutte le finestre e si mette l'aspiratore a manetta o addirittura se si prende un fornelletto da campo e si va fuori in balcone o giardino
la casa non ne risentirà più di tanto :)
e mentre friggevo a veder quei fagottini mi sembravano dei dolci ripieni e così ho provato una versione dolce farcendo la pasta con una confettura di mele, uva, fichi e pinoli, una volta fritti ho spolverizzato di zucchero a velo vanigliato...deliziosi!



 1/2 Lune ripiene di confettura

Ingredienti

per la pasta
175 gr farina bianca , più
farina per spolverizzare
200 gr farina integrale
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
200 ml acqua
olio di arachidi per friggere

per il ripieno
confettura preferita



Preparare la pasta seguendo il procedimento come per i boulanee
farcire con confettura chiudere sigillando bene i bordi
friggere, trasferire su carta assorbente.
Far raffreddare, spolverizzare zucchero a velo vanigliato





Libri
Spezie da tutto il mondo
La piccola sarta di Kabul
Il cacciatore di aquiloni
Tre tazze di tè
La maga delle spezie
Indian Takeaway


Film
Restrepo  
Il cacciatore di aquiloni
Jung
Osama
Afghanistan 2014


19 commenti:

  1. Che ricette strepitose!! Adoro l'etnico e per le spezie impazzisco! :D Complimenti amica mia! Di vero cuore! Grazie e un abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :)
      grazie Ely carissima!!!!!
      ti abbraccio forte! grazie di cuore a te!!!!

      Elimina
  2. "Il cacciatore di aquiloni"........il primo libro di storie afgane che ho letto, poi per un periodo sono come impazzita, non leggevo altro che libri sul tema. Ero come rapita da quel mondo lontano, affascinante e crudele scenario di guerra e violenza.........Mi è rimasta nel cuore questa cultura islamica ricca di etnie e di lingue e........ ora non mi resta che provare questi boulanee .Buona serata:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Antonella, sai che anche io quando trovo un libro che mi conquistanuo poi continuo a leggere sull'argomento, un paese in cui gli scenari sono davvero complicati :(((
      baciiii

      Elimina
  3. Ci credo che siano deliziosi!
    Ne posso assaggiare?

    RispondiElimina
  4. Amica non sapevo che anche tu avevi il rifiuto del fritto. Mi piace l'opzione fornelletto da campo ;-)
    Amica ma quanto sei nrava con i tuoi dolci, mi lasci incantata.
    Je t'adore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e si! un bel gran rifiuto!!!
      il fornelletto almeno risparmia l'odore insopportabile in casa;)
      grazieeee amica, sei un tesoro grande!!!!!!!!!!!

      Elimina
  5. Come te detesto friggere! Ma devo riconoscere che non tutto si può fare nella versione Forno: certi piatti ci perdono, e non poco.
    L'espediente fornelletto da campo devo adottarlo anche per farci le marmellate piuttosto "forti", che puntualmente mi appestano casina per almeno una settimana.
    Questi devo provarli, vista la mia sconfinata ("scofanata" ^^) passione per le patate...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai perfettamente ragione! alcuni piatti non possono che essere fritti!!
      il fornelletto è veramente comodo, non avrei mai immaginato!
      anche io adoro le patate!! altra passione che si accumuna :)

      Elimina
  6. Ossignur.. io amo la cucina etnica.. adoro le spezie.. e mi piacciono entrambe le tue ricette.. forse un pò più quella salata.. ma è gusto personale.. son golosa di salati rispetto ai dolci! smackkk

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io preferisco i salati!
      baciiii

      Elimina
  7. Ah... scusami se lo butto qui, ma sembra un'iniziativa carina e magari il passaparola aiuta!

    http://www.remarcheble.it

    Ciaooo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è un'iniziativa molto molto interessante!!!
      Sabrina scrivi tutto quello che vuoi, senza problemi, con qst spazio provo a far conoscere e soprattutto vorrei conoscere, scoprire, imparare, arricchirmi...per cui scrivi tutto quello che vuoi, ne sono felicissima!!!

      Elimina
  8. devo proprio provarliiiiiiiiiiii!!!

    RispondiElimina
  9. Deliziosi e aromantici.
    Complimenti.. ottima ricetta etnica, anche il blog è molto interessante.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  10. Ogni volta che passo da te rimango a bocca aperta per la delicatezza e l'accuratezza in tutto cio' che fai le ricette le foto .....non saprei quale scegliere tra i tuoi boulanee dolci e salati, forse mi butto sul salato ma con molta difficolta' ;-)
    un baciotto allo splendido rosso
    a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ilaria sei troppo troppo gentile!! grazie :)
      anche io mi sono buttata sul salato ;)
      grazie per le coccole a cricchetto, in qst periodo ne ha proprio bisogno, nn sta molto bene :(
      grazie di cuore!!

      Elimina