martedì 5 luglio 2011

Fagottini


Ho voluto provare questa ricettina dimenticata, trovata in fondo a non so quale scatolone o tra non so quanti libri, quaderni, disegni, appunti, ritagli, ricordi...
ho voluto provare questa ricettina scritta tanti anni fa da una bambina, quella bambina ero io :)
non potevo non correre in cucina a prepararla!


Ingredienti: 250 gr farina, 250 gr ricotta, 120 gr burro,
 prosciutto cotto, pomodoro, mozzarella, sale
                      Come si prepara
Mettere il burro ammorbidito e la ricotta in una terrina;
lavorate a spuma e poi aggiungere poco alla volta la farina*
e una presa di sale. Rovesciare quindi l'impasto sulla spia-
natoia e lavoratelo con le mani per qualche minuto.
Stendere la pasta con il mattarello e ricavatene una sfoglia
sottile. Ritagliatela in rettangoli e, al centro di ognuno, 
spargere un pò di uovo sbattuto, prosciutto, mozzarella e
pomodoro. Piegate formando dei ravioli che chiuderete bene
ai bordi. Infornate a 220° per 10-12 minuti o comunque fino
a cottura ultimata. 

16 commenti:

  1. buonissimi, uno tira l'altro...

    RispondiElimina
  2. Chiara che dolce questo post! Quando le ricette sono legate ai ricordi e al passato sono speciali.... un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Adoro queste ricette ripescate dal passato , iricordi le rendono ancora più buone!!!;)

    RispondiElimina
  4. Ciao! sfiziosisismi i tuoi fagottini, con un ripieno semplice e filante!! particolare questa pasta alla ricotta!
    bacioni

    RispondiElimina
  5. Che belli questi fagottini! Hai fatto bene a preparare subito questa ricettina!

    RispondiElimina
  6. scrivo subito sul mio librinooooo!!!!!

    RispondiElimina
  7. ciao chiara, ottimi fagottini con un bel ritorno al passato!!!

    RispondiElimina
  8. La penso davvero buona questa tua ricetta ...uno tira l'altro vero ?
    ciao

    RispondiElimina
  9. ma che carini! semplici e deliziosi! bel blog...mi unisco ai follower! ;)

    RispondiElimina
  10. Che tenera questa ricetta sa di buono e di semplici cose.Quelle stesse semplici cose che a volte ci riportano al vero senso della vita.Tieni caro quel foglio di quaderno..

    RispondiElimina
  11. Chiara, è dolcissimo quel foglio con su scritta la ricetta da te piccolina, vorrei ritrovare anche io le mie, così come i miei quaderni delle elementari, ma penso che non ci siano più. Io tendo a trattenere i ricordi del cuore, a stiparli dentro scatole in cantina, ma a custodirli. Così farò con Alice Ginevra. In pratica mi hai fatta sciogliere e trovo dolcissimi questi tuoi fagottini delicati, li adoro!
    BAciotti
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  12. Che belli questi fagottini, la foto dà proprio un sapore di "antichità" adorabile!

    RispondiElimina
  13. è vero, le ricette legate ai ricordi sono sempre ricche e magiche... e poi questi ravioli sono deliziosi :)

    RispondiElimina
  14. Che delizia questi fagottini, ho preso l'occasione al balzo e mi sono subito iscritta nei tuoi lettori fissi, ciao SILVIA

    RispondiElimina
  15. Un docle con le mele è sempre ben gradito

    RispondiElimina