giovedì 16 settembre 2010

Upside-down di mele alla greca


sono ancora qui tra le centinaia di foto da scegliere per raccontarvi la magica Santorini
e così per ingannare l'attesa :)


dal libro Fusion l'arcobaleno multietnico della nuova cucina

Upside-down di mele alla greca

" Non è facile definire questo dolce squisito: una via di mezzo tra la classicissima
torta di mele che impariamo a fare sin da piccoli ( un bicchierino di yogurt, uno di olio di semi, eccetera) e una "tatin", cotta rovesciata ( upside-down) con le mele che rimangono caramellate in superficie e quel sapor mediterraneo dello yogurt e del miele.

In Grecia, una torta simile si prepara nella stagione delle mele di Volos, piccole delizie dalla pelle rosata, rinomate in tutta l'Attica, gelosamente protette e mai esportate.
Pare che Alessandro Magno ne fosse talmente goloso che Aristotele faceva in modo non gli mancassero mai, dovunque egli si trovasse con i suoi eserciti.

L'impasto è lo stesso di sempre, quello delle torte della nonna e della cucina rustica, ma la cottura ricorda quella della "tart tatin" bretone, senza contare che gonfia nel forno esattamente come un soufflè. Ma il fatto che la si possa mangiare a fette, o a cucchiaiate, rischia di mandarci definitivamente in confusione. Comunque fidatevi, è buonissima.

Abbiamo usate le mele rosse della strega di Biancaneve ( ma per fortuna l'effetto non è letale) e lo yogurt mescolato al miele di castagno, come si usa in Grecia, rappresenta il tocco finale indispensabile. "


Ingredienti

4 mele rosse
succo di 1/2 limone
120 gr zucchero di canna
1 arancia
50 gr pinoli

2 confezioni di yogurt greco ( da usare poi come misurino)
4 uova
3 contenitori di zucchero di canna
4 contenitori di farina
1 contenitore di olio di semi o burro fuso
1 bustina di lievito per dolci
100 gr miele di castagno


Tagliate a dadini le mele sbucciate, quindi rigiratele nel succo di limone perchè non anneriscano e lasciatele macerare per una mezz'ora con la scorza di arancia a scaglliette, i pinoli e poco zucchero di canna.

Montate le uova con lo zucchero bianco finchè non ricadano a nastro, aggiungete la farina, una confezione di yogurt, l'olio di semi, il succo dell'arancia e, per ultimo, il lievito.

Stendete metà dello zucchero di canna sul fondo di una tortiera imburrata del diametro di 24 cm, rovesciatevi le mele, poi spolverizzatele con lo zucchero rimasto; copritele con l'impasto preparato, e infornate a 180 ° C per circa 40 minuti.

Quando la torta è cotta, potete servirla calda a cucchiaiate oppure aspettare che si freddi e rovesciatela su un piatto, prima di tagliarla a fette.

Accompagnatela con lo yogurt rimasto, mescolato con il miele di castagno.


ho suddiviso l'impasto, le mele e lo zucchero in modo da ottenere
. delle monoporzioni da servire calde da mangiare a cucchiaiate o da servire fredde rovesciate su piccoli piattini
. una torta servita fredda tagliata a fette,
il tutto accompagnato da yogurt greco mescolato a miele.



22 commenti:

  1. chiara che buona questa torta.....uno spettacolo di bontà....un bacio
    Annamaria

    RispondiElimina
  2. una golosità irrinunciabile, questa!!
    Sarei curiosa di assaggiarle le mele greche!

    RispondiElimina
  3. che meraviglia!!complimentoni :)

    RispondiElimina
  4. Ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh questa me la salvo!!!!! è assolutamente eccezionale.. e poi son contentissima oggi.. ho scoperto che il mio togliere lo yogurt dalla mia dieta perchè son intollerante al lattosio era inutile!!! nello yogurt di lattosio ce ne sta pochissimo.. i fermenti se lo mangiano!!!! così evviva di nuovo la mia cucina riapre allo yogurt!!!! Smack!!!!

    RispondiElimina
  5. mi piacciono da matti le torte di mele e questa me la segno, grazie!!!

    RispondiElimina
  6. chiara deve essere veramente una delizia e sai a santorini ci sono stata anch'io e mi è rimasta nel cuore!!bacioni imma

    RispondiElimina
  7. mhhh che acquolina in bocca, sono in aula studio e sto vedendo i miei colleghi che ridono di me mentre boccheggio sbavando davanti allo schermo!!!

    RispondiElimina
  8. mitica la mia amichetta, in quanto a dolci nn ti batte nessuno!!!

    RispondiElimina
  9. Hai capito Alessandro Magno!

    Grazie per avercela presentata!

    Un bacione stella ^_^

    RispondiElimina
  10. carinissima questa tortina di mele e chi sa che buona che è! segno!
    bacibaci.
    salutami tutti.

    RispondiElimina
  11. Mamma chissà che buona!! A vederla prima la facevo subito, ho appena finito le mele! Ma me la segno!!

    RispondiElimina
  12. ma che meraviglia! buonerrima :-))))

    RispondiElimina
  13. Adoro le torte di mele e questa manca di sicuro all'appello!!! salvata
    un abbraccio

    RispondiElimina
  14. Ciao Chiara,devo dire che anche a me le vacanze fanno venire quell'effetto quando vado a casa le rifaccio... Non sono stata mai in Grecia però mi hanno parlato bene del cibo,e queste tortine sembrano davvero ottime!
    Baci Donatella

    RispondiElimina
  15. questa me la devo segnare, la trovo molto deliziosa da offrire agli ospiti!!! perfetta!

    RispondiElimina
  16. stupendaaa... devo provare anch'io questa ricetta! un bacione.

    RispondiElimina
  17. Ciao Chiara,non è stato un periodo facile. spero quanto prima di riprendere in mano il blog per bene e postare correttamente tutti i giorni o quasi.
    Intanto ti faccio i complimenti per questa torta deliziosa!!!
    A presto baci.

    RispondiElimina
  18. Ciao! deliziose queste tortine! mele e yogurt ci sembra un duo goloso e leggero!
    soffici e fruttate...perfette insomma!
    baci baci

    RispondiElimina
  19. Immagino la bellezza di quel posto, l'ho visto soloin foto e spero tanto di andarci un giorno, figurati averlo vissuto! cmq ci hai lasciato una ricettina greca davvero golosa...bella e buona sta torta rovesciata! :) brava!

    RispondiElimina
  20. Intendi la confezione di yogurt greco da 250 grammi? Questa torta può solo essere squisitissima, siamo abituati alla tradizionale torta alle mele che adoriamo, ma questa novità ci intriga!
    Buona settimana
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina