venerdì 19 settembre 2014

tempo di vendemmia

     



A due passi dal mare, dolci colline, il borgo, la campagna...
negli ultimi giorni di questa stramba estate, 
le Cantine Fontezoppa aprono le porte....filari, grappoli d'uva, tini, profumo di mosto...


si passeggia in vigna e poi in cantina, ad accompagnarci, nel viaggio nel mondo del vino,un racconto fatto di passione, lavoro, dedizione...
il racconto prosegue all'aria aperta, nei calici che si riempiono di vino e di paesaggi, di volti e di storie, di ricette...di vita



"...Gli acini divennero grassi e succosi, via via che l'estate
si dimostrava all'altezza della promessa iniziale: ogni giorno 
di sole scivolava pigramente in una serata fragrante, per poi
tornare con una nuova alba, limpida e rosa. Il profumo dei 
frutti che maturavano aleggiava nell'aria...Entro agosto, anche
le vigne avevano un aspetto più sontuoso, e una tavolozza di 
colori più profondi si arrampicava strisciando sulle colline...
i grappoli avevano cominciato a cambiare colore...
le uve pinot assumevano una tinta rosso scura, mentre la 
chardonnay tendeva a un giallo più pallido...
...La vendage era in pieno svolgimento...tutta la valle risuonava
di felicità per un raccolto...che di lì a poco avrebbe cominciato
la sua magica trasformazione...
Nel vigneto, i raccoglitori tagliavano abilmente i grappoli e li 
riponevano nei cesti a mano, che i portatori raccoglievano 
per poi svuotarli in ceste più grandi, in fondo ai filari. Quindi,
Clementine portava l'uva in cantina, sul vecchio trattore 
capriccioso, e osservava con occhio attento gli acini che 
venivano rovesciati nella pressa di legno.
   Ogni singola tappa, nel viaggio...era cruciale, ma forse
nessuna più di questa: la pigiatura dell'uva per ottenere il mout, 
il succo da cui sarebbe derivato il vino..."
Fragole e champagne - Sarah-Kate Lynch 












dove mangiare
Locanda Fontezoppa
C.da San Domenico, 38
Civitanova Marche


libri
Un'ottima annata
Fragole e champagne
Vino (al) naturale
Il collezionista di Marsiglia
l romanzo del vino


ricette
Filone di mosto
Ciambelline al vino e semi di anice
Ciambelline alla vernaccia
tarallini al vino rosso e pepe

11 commenti:

  1. Oh cara, che belle foto!
    Hai passato una splendida giornata!!!

    RispondiElimina
  2. Ohhhh ma che belle foto.. non so perchè.. mi trasmettono calma e srenità!!! un baciotto grande grande..e buon w.e :-)

    RispondiElimina
  3. sp-et-ta-co-la-re :')

    RispondiElimina
  4. Ciao Chiara, che dire ...queste foto mi riportano nella mia infanzia,
    da bambina passavo le mie vacanze nella campagna veneta dai miei nonni e zii,
    ero una bambina felice e spensierata passavo delle giornate in mezzo ai filari di viti, guardavo questi grappoli di uva nera o bianca ( rubavo qualche acino anche acerbi alcune
    volte) mi piaceva il tramonto quando era tra le vigne per i colori che vu,edevo.Altre giornate



    correre dietro alle galline




    e con la nonna andavo a raccogliere le uova!!!
    Queste tue foto mi hanno fatto tornare indietro nel tempo, spensierato e felice!!!
    Ho visto due film riguardanti il fascino delle vigne:
    Un ottima annata
    IL profumo del mosto selvatico
    bellissimiiiiiii
    Un abbraccio da Carmen ...Milano

    RispondiElimina
  5. com'è che quando io leggo e guardo i tuoi post mi pare sempre di essere stata lì con te?
    mi sei mancata questa estate, sappilo!
    Sandra

    RispondiElimina
  6. Meraviglia. Foto, parole e poesia... sono cresciuta in città e non so cosa vuol dire campagna e vendemmia... ma ho nel cuore un piccolo sogno... stasera è venuto fuori con il tuo post;) un bacione Chiara:**

    RispondiElimina
  7. Lo sai che anni fa sono stata a lavorare raccoglendo uva per un mese....credevo di impazzire da quanta fatica ho durato ma poi la soddisfazione di vedere tutti quegli acini trasformarsi in vino è stata troppo bella ..... Grazie di queste splendide foto sempre più belle
    Un bacione

    RispondiElimina
  8. la tua poesia è sempre UnPizzicoMagica lo sai... sei sempre capace di portarmi con te, in viaggio virtuale, tra i colori e i profumi che hai sentito tu, tra quelle vigne e quei meravigliosi acini di uva a cui già lo so che non saprei resistere! ti abbraccio Chiara

    RispondiElimina
  9. Immagini e parole che fanno sognare!

    RispondiElimina
  10. grazieeeee!!!!!
    vi abbraccio forte :)

    RispondiElimina